• Pubblicata il
  • Autore: Caterina
  • Pubblicata il
  • Autore: Caterina

Magico dio di mio marito per godere - Lodi Trasgressiva

Non è mai troppo tardi anche per una moglie scoprire quali sono tutti i gusti sessuali del proprio marito e soddisfarli per evitare che lui abbia tentazioni di andare su altri letti per sfogare i desideri e godere di piacere. Se questa scoperta coincide con lo scoprire che anche la moglie può provare piacere con le novità, l’unione si rinsalda e continua la complicità sessuale. Anche in età non più giovanile. E’ capitato a me e lo voglio raccontare. E da ora in avanti, racconterò tutte le mie storie di letto, di figa di culo, di bocca, di cazzo e di...dito. Il dito, il mio culetto ancora sodo e piacente sono entrati nell’uso quasi quotidiano dei rapporti intimi con mio marito. godo da pazza. Per anni scopando nella maniera tradizionale abbiamo goduto senza mai gridare dal piacere. Coiti silenziosi. A chi, di una certa età non pratica certi “incentivi” sessual- erotici consiglio di farlo con il proprio marito o compagno. Anche il sesso deve essere aggiornamento continuo. Dopo le mie prime esperienze non concepirei negare al proprio uomo un pompino, di fargli leccare la figa magari che odora di piscio, di farlo godere con una penetrazione anale. Rinuncio volentieri a farmi scopare se mio marito preferisce vedermi godere con un ditalino da maestro mentre lui sborra sulle lenzuola facendosi contemporaneamente una sega.
Sono sul divano, sola a casa. Mio marito è fuori con amici. Guardo un pò di tv ma penso che non faccio sesso da diverso tempo. Mio marito mi trascura, non mi cerca quando siamo a letto e se mi avvicino perchè ho voglia di sentirlo dentro di me, si scosta. Penso: che ha un altra donna che se lo pappa e quindi è sessualmente appagato ma anche pigro di vibrare. Programmo: stasera gli parlo apertamente. Rientra. Ha un sorriso smagliante ed è anche affettuoso, si avvicina e mi bacia appena sulle labbra. Poi dice di fare una doccia prima di cena. Lo guardo e gli sorrido ed ironicamente gli chiedo: falla una bella doccia, Sicuramente sarai stanco. Vero?” Non mi risponde. Forse non ha afferrato il senso della mia domanda. Mi convinco: “è stato a letto con qualche troia.”
I miei pensieri viaggiano e mi scuote il segnale elettrico. Mio marito mi chiama. Avrà dimenticato come al solito l’accappatoio. Proprio cosi. Lui è ancora sotto la doccia. Apro il box per porgergli l’accappatoio. I miei occhi vanno dritti al suo pene bello grosso. Lui se ne accorge e si gira per farmelo notare meglio. Lo fisso. Mi invita a spogliarmi e fare la doccia con lui: “dai, spogliati, vieni dentro.”
Mi spoglio e penso: “sicuramente appena gli sarò a tiro lo ficca nella passerina quel palo che ha fra le gambe.” Entro nuda nel box e mi stringo a lui. Ci baciamo, prendo il suo pene per portarlo dentro di me. Mi blocca: “inginocchiati e bacialo” Per un attimo mi sento offesa e smarrita. Poi acconsento a ciò che mi chiede: sostengo il pene con le dita e le mie labbra lo sfiorano, poi si poggiano più decise. Istintivamente caccio fuori la lingua e lecco la cappella. Decisamente a lui piace e con le mani lo infila dolcemente nella mia bocca ed io comincio a muovere la testa mi chiede di essere più veloce: dai fai forte adesso perchè sto godendo.” Grida di piacere: “godo, godooo. Bellissimo. Brava” Per la prima volta dopo trentanni di sesso con lui sento nella mia bocca il nettare che gli è uscito dal pene. Ci ricomponiamo, chiude l’acqua e mi dice: “questa notte ti farò vibrare dal piacere. Sei stata brava al tuo primo pompino. Se non ti conoscessi non giurerei che è la prima volta che prendi un cazzo in bocca.” Sorrido anche compiaciuta e gli chiedo: “non mi farà male quel liquido che ho ingoiato?” Usciamo dal box doccia. Indosso l’accappatoio e lui mi aiuta ad asciugarmi, poi di colpo mi toglie l’accappatoio, anche lui resta nudo. Mi sdraia sul letto. Mi bacia sulla bocca, bacia i seni, stringe fra le labbra i capezzoli e li mordicchia. Io comincio a sentire brividi di piacere. Non parlo. Con la lingua continua la sua corsa sul mio corpo. Arriva alla figa.la slabbra con due dita e mette tutta la lingua dentro. Il clitoride mi si è ingrossato. Penso:ora toglierà la lingua e mi infilerà il pene e potrò godere. Niente lui continua a tenere dentro la lingua a muoverla. Non capisco più niente:quell’azione mi ha portato alla soglia dell’orgasmo. Gli e lo dico:sto per arrivare, voglio il piacere.”
Lui toglie la lingua e infila un dito mi da un paio di colpi e godo e grido dal piacere. Non lo avevo mai fatto. Ci baciamo con le lingue nelle nostre bocche. Poi la smettiamo. Mi chiede: “E’ stato bello?” Non posso negarlo:è stato bellissimo. Gli dico timidamente: “lo faremo così ancora?” Lui sicuro: “certo,questo ed altro. Era ora che uscissimo dalla routine. Ti confesso che non provavo più piacere. Ora una bella cenetta per rinforzarci e poi vedrai, il secondo round sarà più combattuto.” Lo sfotto, tanto sono felice di aver goduto,:”ma sei sicuro che “lui” reggerà? Lui tranquillo mi smonta: come vedi son capace di farti godere e gridare anche con colpi di lingua ed un dito.” Ceniamo come due fidanzati. Un pò di relax sul divano. Io penso a cosa potrà ancora farmi di diverso dal solito. Gli chiedo: ma dove le hai imparate queste cose?. Lui: le ho sempre sapute, ho desiderato di farle con te, ma tu..... Lo tranquillizzo: farò ciò che vuoi. Peccato che non me le hai chieste ed insegnate prima.
Il seguito è ancora più piccante perchè lui ci ha messo qualcosa di leggera di perversione. Posso dire che ho imparato la lezione e a letto ho ritrovato l’intesa con mio marito. Quando non c’è pene abbastanza, lingua e dito sono degni sostituti. piccantina69

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
15/10/2012 03:37

fabio

tutto il tuo racconto io lo faccio un giorno si uno no con la mia fidanzata ma non sono novita si chiamano belli preliminari cmq brava

15/07/2012 00:17

trictrac

Brava Piccantina 69, si fa così !!!! si scopa e si gode continuate , continuate

12/07/2012 03:11

Zenoni, quello della coscienza

Caro P., prova a la arti di più, poi vedrai che anche tua moglie ...

11/07/2012 14:46

Pietro

Brava mogliettina, gradirei tanto che anche la mia fosse come te,invece mi succede il contrario cioè quando mi avvicino lei dice sempre che è stanca o non ne ha voglia,ho provato in tutte le maniere,(arrivare con i fiori portargli il gelato i cioccolatini)(la panna che buona sul seno),io invece starei li per ore con la lingua e con il cazzo. Per questo come dici tu io devo sfogarmi altrove, ciao baci

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati